Visualizzazioni totali

mercoledì 13 marzo 2013

Diario Vaticano 8 / Habemus Papam


Papa Francesco. Anzi, vescovo Francesco. Soprattutto vescovo Francesco, come vescovo emerito è Benedetto XVI. Basterebbe questo per fermarsi un attimo e lasciare al soffio dell'anima il respiro e il profumo della speranza che si è fatta carne.
La Chiesa, oggi, è ancora l'unica realtà mutabile che sa stupirci ed entusiasmarci. È innegabile che il soffio dello Spirito abbia soffiato su piazza San Pietro, e per un attimo, quel gabbiano posato sul comignolo proprio durante i minuti dell'elezione, ci ha fatto pensare che qualcuno, lassù, ci stava guardando.
Francesco. Come mai nessuno aveva mai osato chiamarsi. Perché a questo punto non conta più se Francesco è un religioso gesuita, se è stato nel 2005 il candidato progressista opposto a Ratzinger proposto dal cardinale  Martini. Non conta. Forse conta solo una cosa:  la sua sobrietà e povertà conosciuta dal suo popolo sarà la pietra angolare della Chiesa del futuro.  Non conta che non ha mai avuto la macchina blu e autista, che va in metropolitana a Buenos Aires, che a Roma ha sempre preso i bus, che ha vissuto sempre in un appartamento modestissimo. Conta che ha chiesto al popolo di pregare per lui, vescovo di Roma, e il popolo, circa centomila persone presenti a piazza San Pietro, si è fermato. E il popolo si è messo a pregare, in un silenzio impressionante.
Da oggi sulla Chiesa veglia Francesco. Ed è, semplicemente, una cosa bellissima.
C'è da lavorare, da tirarsi su le maniche e sudare per annunciare il vangelo. Ma oggi, questa Chiesa, con questo Francesco, ce la può fare.
Francesco ha riacceso le speranze per un mondo più giusto.

49 commenti:

  1. Carissimo don Gallo, la stimo molto e le voglio bene, mi spiace tanto, perchè credo che inevitabilmente la speranza in questo papa svanirà in lei quando si sarà documentato sulla sua collusione con la dittatura.
    Il mio papa è lei don. un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido, grande don sono ateo e non mi interessa il papa, ma la storia di questo prete durante la dittatura argentina è inquietante. hasta siempre caro don!

      Elimina
    2. È una storia che non sta in piedi. Questo è un santo.

      Elimina
    3. i comunisti sono stati scomunicati, quanti dittatori hanno avuto questo trattamento? Da Mussolini o dai tempi di Costantino, la chiesa cattolica è sempre stata collusa con le dittature... sempre contro i comunisti, i libertati, gli atei, i fedeli di altre chiese, i cristiani non cattolici... ne hanno massacrati a milioni in nome della chiesa cattolica apostolica e romana.
      Hanno le mani che grondano sangue.

      Elimina
    4. L' avesse fatto il comunismo tutto il bene che ha fatto la Chiesa nei secoli... Ha fatto anche errori ma li ha riconosciuti e ove possibile rimediati.Comunque il messaggio della Chiesa è sempre stato un messaggio di amore e fratellanza

      Elimina
    5. Caro Anomimo... sarebbe stato carino firmarsi, visto che insinui.

      Horacio Verbitsky, il giornalista argentino che ha raccolto le testimonianze che accusano Bergoglio, è stato poi smentito addirittura dal Nobel Perez esquivel, prigioniero pure lui dei militari e da un giudice argentino, che testimonio come lui (Bergoglio) abbia salvato tanti altri e abbia tentato pure coi due preti gesuiti, che disubbidirono e nonostante fossero stati avvertiti del pericolo,, rimasero (e li ammiro) nella villa miseria dove operavano.

      Furono però poi liberati.

      Circolano anche foto in cui si dice che lui abbia dato la comunione a Videla, ma sono false, perché raffigurano il Cardinale Primatesta, lui sì colluso.

      La chiesa è fatta di uomini, certo, per cui alcuni hanno le mani grondanti sangue. Come quelle dei comunisti, alcuni almeno.

      Ma non tutti hanno ammesso gli errori come dici tu... dalla purghe di Stalin, alle fosse comuni della seconda guerra mondiale, alle foibe...

      La mia speranza, è che tu abbia ragione nella tua ultima frase: che il messaggio di amore e fratellanza della chiesa abbia trovato, finalmente, un ambasciatore valido

      Elimina
  2. Cosa mi dici a proposito di questo articolo e dei tanti simili che stanno spopolando in rete?

    http://www.donvitaliano.it/?p=145

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una risposta per tutti. Le accuse provengono da un libro. Ci sono centinaia di articoli che dicono il contrario. Bergoglio è uno dei sostenitori della causa di beatificazione di mons. Oscar Arnulfo Romero. Basta? Nel 2005 era il candidato del santo card. Martini. Basta? Il popolo lo ama, perchè ha saputo stare con i poveri da povero. Basta?

      Elimina
  3. Giorni fa avevo "approvato" la tua tripletta di cardinali (Tagle, O'Malley e il terzo... Ravasi forse?). Oggi mi ritrovo un papa che non avevo mai sentito nominare, Bergoglio. La piazza è rimasta muta all'annuncio. E anche io. Teso per un secondo, fino a quando ho sentito "che si mette Francesco come nome". Ho gioito come poche volte in vita mia. Ho sentito, a pelle, che lo Spirito aveva soffiato, e forte. E' l'uomo giusto, mi son detto. Il Signore delude le nostre aspettative solo per darci qualcosa di più grande, come ha fatto oggi.

    Salvatore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa sensazione che ho avuto io all'annuncio del nome...Lo Spirito Santo soffia dove vuole (...e meno male)!

      maria rita

      Elimina
  4. un uomo con un passato di collusione con la dittatura peronista, con un presente da leader dei cardinali progressisti ed un futuro come Francesco I...non mi sembrà che la sua vita sia stata molto coerente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. trincerarsi dietro ad un anonimo non serve, i giornali possono scrivere che era colluso con chi vi pare e voi broccoli credere a ualunque fantonia. oggi lo Spirito in un momneto buio ha soffiato ancora. Dove c'è fede c'è speranza. per il resto documentatevi bene prima di pendere da ualunue cosa la rete vi dica e vi faccia credere. Abbiate la coraggio di formarvi una propria cultiura, una propria coscineza, senza andare come pecorelle, che gli itlaiani ormai solo uesto sanno fare. grazie al bellisimo articolo ui riportato, non conoscevo uesto sito e da oggi in poi lo seguirò sempre e riporterò i pezzi significativi sul mio

      Elimina
    2. Ma come scrivi?

      Elimina
    3. Io credo nell uomo indipendentementeda ciò che si racconta l'uomo cade e si rialza è questa la speranza evangelica di libertà umana non la condanna ma la misericordia concilia l'uomo a Dio

      Elimina
    4. Genise costui è solo un troll....non dare seguito a quanto dice.

      Elimina
  5. Condivido in pieno il commento precedente. Mi addolora che un alto prelato della Chiesa cattolica che ha avuto rapporti di connivenza con la dittatura militare argentina abbia scelto come nome Francesco. E' l'inizio di un grande inganno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consiglio da fratello a fratello: io mi informerei meglio.

      Elimina
    2. E'il papa come ultimo e primo dei cattolici che deve spigare a noi cristiani questa pagina della sua vita, conosciamo abbastanza bene il comportamento della chiesa in tutta la sua storia,... e vedremo se quest'uomo che ha assunto il bellissimo nome di francesco colmera la distanza tra cattolici e noi semplici cristiani.Che siano finiti i deludenti secoli della chiesa romana? solo con il tempo sapremo di chi é l'opera di
      questa novita. Giovanni

      Elimina
  6. O è l'inizio di qualcosa di nuovo. Nella Chiesa non c'è nessuno che non sia peccatore.....non per nulla Gesù dice "chi è semza peccato scagli per primo la pietra contro di lei"..... allora dovremmo eliminare anche San Paolo.... peggio di lui ce ne sono stati pochi....eppure è una delle pietre fondanti la Chiesa...
    I pensieri di Dio sono molto lontani dai nostri....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma soprattutto i disegni di Dio sono molto lontani dai nostri. Grazie al Cielo!!!
      Che pena vedere tanti sgomitare per compiacere il proprio bisogno di screditare tutto ciò che di buono capita. E rilassatevi un attimo! Respirate profondamente e vedete dove scagliare la vostra prima pietra...

      Elimina
  7. Oggi il mondo ha potuto vedere e toccare come lo Spirito Santo opera indipendentemente da ogni aspettativa umana.. il mondo è rimasto a bocca aperta difronte alla forte umiltà di papa Francesco ... oggi è stata riconsegnata al popolo la forza che può venire solo ed esclusivamente dalla preghiera.. e qualsiasi forza contraria alla forza dello Spirito Santo non potrà mai e poi mai prevalere su Santa Madre Chiesa e sulla famiglia creata da Dio... Papa Francesco sentirà fisicamente il sostegno di un popolo che pregherà x il suo ministero...
    Angela

    RispondiElimina
  8. Si, ho capito che tutti sono "peccatori" o "un po' peccatori", ma un conto è avere un piccolo scheletro nell'armadio, un conto (se fosse vero) aver appoggiato uno sterminio di persone innocenti. Speriamo sia fatta luce sulla questione.

    RispondiElimina
  9. Ecco, appunto, il fatto è "se fosse vero". In realtà non sembra affatto che sia così.
    Senz passare dal "santo subito" a "al rogo" bisognerebbe vedere cosa farà questo Papa per la Chiesa.
    Cerchiamo per non guardare il dito invece della luna.....

    RispondiElimina
  10. Luciana Lanzarotti14 marzo 2013 01:23

    alle volte in mezzo alle macerie spunta un fiore che le macerie non sanno e non riconosono. così dovrebbe andare in Vaticano. e se questo Uomo è stato coinvolto in passato in un sistema di morte spero per lui che tanto abbia da espiare da fare quello che fece S.Paolo.
    rinasca con noi.
    se fosse un inganno politico mondiale, pazienza. il mondo aspetterà ancora per potere riscattare l'anima all'uomo. non possiamo che atendere con conoscenza per difenderci semmai dall'inganno, ma con fiducia che qualcosa di bello possa ancora accadere per ispirazione.

    Luciana

    RispondiElimina
  11. Noto con sorpresa (ma non più di tanto però) che i commenti sfvorevoli sono tutti anonimi. Non mi sembra un gran segno....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. differenza fra Anonimo e nome di un blogger? mmhh facile nascondersi dietro uno pseudonimo...

      Elimina
    2. Ti posso tranquillamente dare il mio nome e cognome, comunque se digiti su google "nonnatuttua" troverai tutto quello che mi riguarda..... se io digito "anonimo" non trovo nulla....

      Elimina
  12. Due elementi incoraggianti:
    1. Gesù ha scelto un testardo - Pietro e lo ha confermato dopo l'esperienza del tradimento. Dopo non ha tradito più!!!
    2. La scelta del nome spingerà alla coerenza di quel 2-o Gesù che ha amato non solo tutti gli uomini ma anche gli animali e la natura !!
    Coraggio !!! Restiamo uniti !!

    RispondiElimina
  13. siamo in un momento di sconfortante malafede. Si crede a qualunque cosa passi per la rete e si dà credito soprattutto alle diffamazioni. Vorrei un miracolo: che la gente aprisse bocca dopo aver constatato i fatti con i propri occhi, nella religione come in politica. La verità è bellissima, ma siamo umani, allora diamo tempo a chi deve di dimostrare quanto vale... le parole di diffamazione sono piume al vento: difficile riprenderle...

    RispondiElimina
  14. Quando è apparso alla finestra con un sorriso familiare e ha detto buonasera, quando ha preso il nome Francesco e ha chiesto una preghiera di aiuto, sapendo che era stato sostenitore del cardinal Martini, ho pianto, da solo, daventi alla TV in una camera di albergo a Mosca e mi sono detto, forza Francesco, ci siamo, torniamo al concilio Vaticano II,torniamo al Vangelo.
    Marco R

    RispondiElimina
  15. Ma una regola dei gesuiti non è quella di non accettare posti eclesiastici??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non erro il gesuita deve comunque obbedienza al Papa e probabilmente sarà stato nominato papabile da Papa Ratzinger.

      Elimina
  16. http://www.facebook.com/notes/laura-picchetti/cosi-tanto-per-gradire/10151799987094517

    RispondiElimina
  17. A me è sembrato sincero e molto umile pur non conoscendo affatto la sua storia. Mi auguro che possa svolgere il suo ministero nell'umiltà e nella carità cercando sempre il confronto e il dialogo. Spero anche che non sia omofobo.

    RispondiElimina
  18. E' un gesuita. Per cultura è un difensore del dogma. Inoltre viene fuori da un conclave nel quale gli europei volevano un americano per mettere ordine nella curia romana e gli americani volevano un italiano perchè loro gli affari della curia romana non li vogliono nemmeno sentir nominare. Hanno eletto un italiano nato in Argentina. E nemmeno sufficientemente giovane per sperare in un regno forte e duraturo...

    RispondiElimina
  19. Ma di che ti preoccupi, anonimo? Se non credi non te ne occupare....ci sono tante altre cose che possono interessarti al mondo, basta che cambi canale o giri la pagina del giornale.... Prova a rispettare il pensiero degli altri, nessuno è venuto a dirti che devi pensare diversamente...ma non pretendere di far pensare gli altri con la tua testa

    RispondiElimina
  20. Ciao a tutti. Mi è piaciuto l'articolo. Ho letto tutti i commenti scritti finora. Anche io penso che bisogna documentarsi prima di parlare; poi mi sembra alquanto infantile criticare sempre in maniera non costruttiva. Ma perchè nessuno legge e si informa? Mi riferisco anche a quelli (che si dicono cattolici) che non leggono la Bibbia o il Vangelo e chiedono al Papa cose che non rispettano le leggi di Dio: mi sembra veramente assurdo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ruolo delle donne nella Chiesa o questione omosessuali sono leggi di Dio??
      Gianluca

      Elimina
    2. nelle leggi di Dio c'è tutto. Basta leggerle.
      Ciao

      Elimina
  21. PER UN CREDENTE, LASCIAMO LAVORARE DIO!

    RispondiElimina
  22. LEGGENDO, LA MAGGIOR PARTE DI QUESTI COMMENTI SONO LO SPECCHIO DI QUESTA CULTURA EUROPEISTA DI QUESTI TEMPI! PER QUESTO DICO OTTIMA SCELTA QUELLA DI UN PAPA SUD AMERICANO!

    RispondiElimina
  23. vedremo, il tuo articolo mi è piaciuto molto, anche se non ho il prosciutto sugli occhi, sappiamo ciò che è successo prima di ieri, i libri e i documenti che lo attestano, il suo "chiedere scusa" per gli sbagli del passato. lasciamolo lavorare, certo la questione su nozze gay e altro rimane.
    come cristiana spero in un'apertura per ritornare ad essere cattolica. ora chi come me è divorziato ha altra relazione non si sente certo parte di una comunità così chiusa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, volevo capire cosa intendevi dire con le ultime parole del tuo intervento: sei stata esclusa dalla comunità in quanto divorziata?
      Non credo che Gesù Cristo abbia mai escluso qualcuno dalla comunità: penso più che altro che abbia accolto tutti. Se alcune persone non si comportano da cristiani non vuol dire che lo sia l'intera comunità. Forse non hai incontrato le persone giuste. Ti saluto. Salvo

      Elimina
  24. Carissimo, don Gallo lei che di "curia" ne ha maggior comprensione, rispetto a noi poveri profani, non avrà dubbi circa la genuinità della persona/sacerdote, gliene posso dare sinceramente atto. Poi però non dimentichi di dubitare, anche se la fede le imporrebbe il contrario, circa le testimonianze che il pontefice è stato tenuto a fornire in merito alla sparizione della nipote di Ana de la Cuadra, oltre ad altri due desaparecidos, mi riferisco ad Orlando Yorio e Francisco Jalics, gesuiti ai suoi ordini, che si rifiutarono di lasciare i barrios più poveri di Buenos Aires nel '76, e che proprio per questo sparirono!! Capisco il voto d’obbedienza ma pagarla con la vita?! E questi, che le ho appena elencato sono solo due dei fatti di cronaca.. anzi di storia documentata! Poi, carissimo Don Gallo, mi permetta di fare un'illazione un po birbona ,sui gesuiti; Della loro connivenza con la odierna con la trilaterale e della sottile arte dell'elusione che da secoli coltivano come pochi. Mi appare, al giorno d’oggi, un gesuita che si fa chiamare "Francesco", un goffo tentativo d’eludere il vero. Poi, come tutti, staremo a vedere se la persona, il sacerdote, il pontifex.. saprà riscattarsi dal passato maculato e quindi condurre un pontificato in grazia di Dio. Quest’ultima è una possibilità, che si, se negata, sarebbe sacrilega. Grazie Don Gallo, la seguo sempre con interesse ed entusiasmo.

    RispondiElimina
  25. informarsi e firmarsi: sarebbe saggio e meno vigliacco.
    in ogni caso, sparirono e furono rilasciati dopo 5 mesi. e non perché Bergoglio li abbia consegnati. anzi, li avverti del pericolo. ma si rifiutarono di abbandonare la villa miseria. ma questo non può essere imputato a lui.
    ci sono poi testimonianze, moltissime di più, sul suo impegno a favore di altri a rischio in quei tristi anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Informarsi a chi? Anonimità a che proposito? Ma se tu stesso scrivi.. "La vostra reputazione online è per sempre. Su internet l’oblio non esiste", che mi vieni a replicare? Sei don Gallo? Comunque, per maggior chiarezza, preciso di essere a conoscenza del fatto che i due sacerdoti sono sopravvissuti all'ESMA, uno dei due nel 2000 ha rilasciato in tal proposito anche un intervista.. che io mi sono letto.

      Elimina
    2. Informarsi a te. Anonimità a che proposito? io mi firmo e tu continui a non farlo, il che ti ha reso possibile sapere di me. mentre tu sei solo una grigia figura
      mentre tu continui a nasconderti. io ho letto quell'articolo e anche gli altri...
      l'oblio non esiste certo, ma qui si tratta di disinformazione, se, per convenienza, si omettono di citare fatti (che ammetti ora, prima facevi credere fossero non sopravvissuti).

      ci sono testimonianze anche contrarie, che reputo altrettanto valide. Bisognerebbe valutare meglio anche i motivi per cui rese quella testimonianza.
      Fammi capire perchè poi non avrei il diritto di replicarti...

      Elimina
  26. FRANCESCO non era nella mia "tripletta " di papabili : LO SPIRITO SANTO c'e' ancora !!!

    RispondiElimina
  27. Francesco è pervaso del messaggio che trovi nel capitolo 11 del Vangelo di Giovanni "(...) io sono la resurrezione e la vita e chi crede in me anche se muore vivrà"...non rieccheggia forse le parole "son venuti a cercare il Papa fin quasi alla fine del mondo"? - e ancora "(...)Marco andò a chiamare Maria sua sorella e sottovoce le sussurrò -il maestro è qui e ti chiama-. Udito ciò Maria si alzò subito e andò da lui"...questo è il richiamo alla vita eterna che si realizza nella comunione del tempo e dei tempi fra fratelli e sorelle di questo modo, dei mondi che furono e di quelli che verranno, contro la diabolica amarezza che comprime i tempi nel presente annullandole l'eternità.

    RispondiElimina